Percorso da 42 Km

Scarica

DESCRIZIONE PERCORSO LUNGO

lunghezza 42 km, dislivello 1000 m. (circa asfalto 6 km, sterrata 36 km)

Si parte dalla Sede del Parco e dopo aver attraversato la SS77 si sale dietro al MAC (Museo Archeologico Colfiorito) e si raggiunge la pineta. Oltrepassata la pineta si prosegue sul crinale delle colline fino ad arrivare a Fraia, dalla piazzetta con il crocifisso, si svolta a destra e si prosegue sulla sterrata tra le stalle di bovini. Si attraversa la strada provinciale SP 441 e si prende il sentiero 381 che sale al Castello di Popola. Passata la fonte si procede per un breve tratto in salita e si svolta a sinistra per proseguire sulla sterrata che conduce a Casale della Macchia e poi si raggiunge la Chiesa della Madonna del Piano. Si attraversa la SP 51 e dopo 100 mt, si svolta a sinistra in salita, si raggiunge il cimitero e poi, seguendo in discesa la strada comunale asfaltata, si raggiunge il primo ristoro all’interno dell’abitato di Cesi. Seguendo le indicazioni si svolta a sinistra per poi attraversare di nuovo la SP 51 e si segue il sentiero 311 su sterrata che, prima attraversa la piana di Cesi, poi prosegue in salita per attraversare il colle. Al bivio con il sentiero 381, si svolta a destra dopo100 mt circa, si devia a sinistra, sempre sulla traccia del 311, direzione Casette di Cupigliolo. Attraversata la SS77, si continua a destra sulla sterrata per Forcatura, dopo qualche centinaio di metri, si svolta a sinistra su sterrata in salita, fino a raggiungere località Borgarella. Si prosegue prima in discesa, poi in lieve salita, fino a incrociare la sterrata che porta a Polveragna, dopo l’abitato si percorre un tratto in salita e al bivio si prende a sinistra. Al bivio successivo si prende a destra, non per Seggio, ma sulla sterrata che porta a Cavallara dove è predisposto il secondo ristoro. Si sale per il castelliere e si prosegue per Costa di Arvello e poi per Arvello. Si segue la strada per Forcatura e poi, si prosegue per il Piano di Annifo fino alle casette di legno di Annifo. Proseguendo sulla piana si raggiunge il cimitero di Annifo (ristoro), poi si svolta a sinistra e si attraversa la piana di Collecroce. Giunti al bivio con una fontanella (predisposto terzo ristoro), si svolta a destra e si segue la sterrata in lieve salita, si risale una valletta e si arriva ad un bivio a T. Si prosegue a destra nel bosco e si incrocia una presa d’acqua con un fontanile. Al bivio successivo, si prosegue a destra in piano, poi la sterrata sale e si incrocia il sentiero 312 e seguendo la direzione sud, si attraversa Col falcone, fino a scendere al cimitero di Colfiorito. Dopo aver attraversato la SP440, che si trova sulla destra del cimitero, si risale il lato nord del monte Orve, al bivio si svolta a sinistra, per la cima del monte, ma al secondo incrocio, invece di salire, si va a destra e dopo qualche centinaio di metri, si scende su uno stretto sentiero che raggiunge le casermette di Colfiorito (nei pressi area camper). Attraversata la SS77, si passa avanti al MAC e si svolta a destra e si raggiunge l’area della Sagra della Patata Rossa per il ristoro finale.

Scarica mappa GPX – Scarica mappa JPG

Attenzione! Per scaricare la traccia cliccare tasto destro del mouse e poi “Salva link con nome”.